I distretti sanitari di Trieste

Da OLTRE IL GIARDINO.

Il Distretto Sanitario è la struttura aziendale a cui è stato assegnato l’incarico di raccordo tra l’azienda sanitaria locale e i soggetti istituzionali, sociali e professionali della città per garantire il diritto alla salute e alla cura delle persone nei loro contesti di vita quotidiana.

Il distretto nasce come dislocazione sul territorio delle cure ospedaliere quali medicina interna, diabetologia, cardiologia, dermatologia, oculistica, e raccordo con figure tecniche, reti sociali, contesti professionali e associativi. Ogni distretto rappresenta lo strumento attraverso il quale l’azienda garantisce una risposta coordinata e continuativa ai bisogni della popolazione. Assicura i servizi di assistenza primaria relativi alle attività sanitarie e socio-sanitarie, nonché il coordinamento delle proprie attività con quelle delle altre strutture. Presiede alla realizzazione dei modelli di integrazione socio-sanitaria tra l’azienda e gli enti locali, in base alle intese di programma e alla legislazione regionale vigente.

Dal 1995 i distretti sanitari di Trieste sono quattro. Ogni area distrettuale ha una popolazione di riferimento di circa 60.000 abitanti. Per il primo distretto il territorio di competenza è la zona “Trieste città nord-ovest” e di conseguenza esso comprende l’altipiano ovest e i rioni di Roiano, Gretta, Barcola, Cologna, Scorcola e i comuni di Duino-Aurisina, Sgonico, Monrupino. Per il secondo distretto il territorio di competenza è la zona “Trieste città sud” e a esso afferiscono i rioni di San Vito, Città Vecchia, Città Nuova, Barriera Nuova, San Giacomo. Per il terzo distretto, il territorio di competenza è la zona “Trieste est” ed esso comprende al suo interno Servola, Chiarbola, Valmaura, Borgo San Sergio e i comuni di Muggia e Dolina-San Dorligo della Valle. Per il quarto distretto il territorio di competenza è la zona “Trieste città nord” e al suo interno hanno sede Chiadino, Rozzol, San Giovanni e Barriera Vecchia.