Il concetto di ecologia in Felix Guattari

Da OLTRE IL GIARDINO.
Versione del 13 ott 2021 alle 13:29 di Oltreilgiardino (discussione | contributi) (Creata pagina con "Con il termine “ecologia” il filosofo francese Felix Guattari (1930-1992) intende una rivisitazione di tutta una serie di pratiche (sociali, politiche, ecc.) che nella soc...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Con il termine “ecologia” il filosofo francese Felix Guattari (1930-1992) intende una rivisitazione di tutta una serie di pratiche (sociali, politiche, ecc.) che nella società contemporanea si sono deteriorate o lese a causa dell’avanzare del capitalismo, dei mass-media e del degrado in generale.

Ecologia a livello urbanistico vuol dire rifiutare tutte quelle realtà lesive degli autentici rapporti umani e delle relazioni, e di conseguenza tutti quegli spazi degradati (quarteri, scuole, edifici pubblici) dove l’uomo è ridotto a pura funzione e dove vengono negate la sua soggettività e autenticità.

Ecologia a livello economico vuol dire combattere l’alienazione e l’emarginazione alimentati dal “turbocapitalismo” e da tutti i meccanismi di negazione della libertà e istituzionalizzazione delle gerarchie borghesi.

A livello politico significa rifiutare le logiche giuridiche illiberali e autoritarie e ricercare invece principi improntati alla solidarietà e mutualità.